homepage
storia
flora
fauna
architettura
clima
alicudi
filicudi
lipari
panarea
stromboli
salina
vulcano
comuni delle eolie
prodotti tipici
strutture ricettive
itinerari turistici
servizi

Homepage>la flora dell'arcipelago

LA FLORA

Quasi completamente scomparse le antiche Leccete di cui, tuttavia, interessanti esempi si conservano a Vulcano (loc. Gelso), Lipari (Pirrera) e Stromboli (Ficogrande), la forma di vegetazione oggi più diffusa risulta la Macchia mediterranea costituita in prevalenza da Erica arborea, Pistacia Ientiscus, Ginestra odorosa (Spartium Junceum), Corbezzolo (Arbutus unedo) Cisti (Cistus solvifolius, C. Monspeliensis, C. Creticus), Cytisus villosus, Citiso di Montpellier (Teline monspessulano), Caprifoglio mediterraneo, Lonicera implexa, Genista tyrrena (endemica). Nelle stazioni più aride prossime alla costa predominano Euphorbia dendroides, Artemisia arborescens, Calicotome villosa, The siciliano (Prasium majus), Olea europea ssp oleaster. Ma è sulle pareti rocciose inaccessibili che si ritrova la flora più interessante: Centaurea aeolica (endemica), Daucus foliosus (endemico) Dianthus rupicola, Mattiola incana ssp. rupestris, Lithodora rosmarinifolia, lberis semperflorens, Seseli bocconei, Scabiosa cretica, Brassica saxicola. Forme di vegetazione minori sono le praterie ad Hyparrhenio hirta e quelle caratterizzate da Senecio bicolor, Helichrisum litoreum, Salsola, Cakile marittima, Kochia saxicola, Limonium minutifolium (zone pianeggianti e litorali sabbiosi). Nelle parti più elevate, tra le piante arboree, si possono ancora riscontrare rari esemplari di Castagno, Leccio, Frassino minore.

fonte: © Regione Sicilia Azienda regionale foreste demaniali

 

Eolie.it © Art 2004-2010
 

Il circuito Art I Sapori di Sicilia - Guida Sicilia - Prima del Si - Sito Sicilia - L'oro degli Iblei - Eolie - Vini di Sicilia - Oli di Sicilia